Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

La displasia dell'anca nei cani

La displasia dell'anca è il risultato di una malformazione dell'articolazione dell'anca. La testa femorale non è perfettamente inglobata nella sua cavità (acetabolo), questo conferisce una libertà di movimento che porta a uno sfregamento anormale delle due ossa, causando un'usura prematura delle cartilagini articolari, portando allo sviluppo di osteoartrite .

 

E 'quasi come se si cercasse di avvitare una vite  con il cacciavite sbagliato ... forzare per avvitarla con lo strumento inadeguato la danneggia e la rendere meno funzionale. Ma essa deve svolgere comunque la sua funzione, adattandosi e creando un nuovo equilibrio fisiologico .

 

Mentre è possibile sospettare displasia ad occhio nudo o tramite test articolari  (tramite i muscoli, andatura, zoppia ....), solo una radiografia può ufficialmente confermarla.

 

I - Ma è solo ereditaria ?????

 

Dal momento che, nella nostra società, tutto deve essere prevedibile anche la displasia dell'anca dovrebbe esserlo. Purtroppo la realtà è diversa ...

Negli ultimi trent'anni si è  insistito molto per selezionare individui da riproduzione con pedigree, passati ai raggi X. Tuttavia nelle cucciolate tra parenti con displasia "A" (quindi non displasici) possono nascere cuccioli con malformazioni articolari. 

 

Quindi anche la selezione degli individui riproduttori non ha portato all'eliminazione della displasia dell'anca.... Infatti la trasmissione è poligenica e multifattoriale (dunque è impossibile prevedere esattamente ciò che un incrocio tra due individui potrebbe dare).

Ma è anche vero che un'accurata selezione dei genitori e un controllo nell'albero genealogico a favorito una diminuzione delle nascite di cuccioli displasici.

 

Ci si può allora chiedere se il sistema di radiografia sistematica in atto per garantire  il "miglioramento della razza" non è solo un business redditizio.

 

 

II. Le strutture e i possibili danneggiati durante il controllo radiografico

 

Per avere una certificazione sullo stato dell'articolazione dell'anca, una radiografia ufficiale deve essere eseguita in anestesia generale.

Durante questo esame il cane deve essere in posizione supina ( pancia all'aria), con le gambe divaricate, che non è assolutamente una posizione fisiologica naturale .

 

 

 

Tutte le strutture articolari coinvolte sono iper-sollecitate, senza freno, in quanto l'animale non può reagire (è sotto anestesia).

È bene sapere che questa manovra può causare displasia (ironico, non strovate?)!

 

 

III. Fattori che  favoriscono e amplificano la displasia

 

 

◦ L'alimentazione

◦ La mancanza di Vitamina C

◦ L'ambiente

◦ L'attività inadeguata

◦ L'ereditarietà (fino a che punto?)

 

Sembra che noi abbiamo un impatto su 4 di loro ... che è un buon inizio.

 

Se l'ambiente e l'attività inadeguata sono fattori di cui possiamo facilmente comprendere l'impatto, il fattore alimentare rimane per molti oscuro e sconosciuto ....

Eppure è probabilmente il fattore principale.

 

 

A- Il ruolo della Vitamina C 

 

Il fegato del cane produce la vitamina C in modo irrisorio rispetto ad altri animali. (Ad esempio, l'uomo non ne produce affatto ).

E allora?

 

Il problema è nella zona della cavità acetabolare, che alloggia la testa del femore. L'articolazione tra questi due sistemi è tenuta in posizione da legamenti e muscoli che assicurano il suo funzionamento.

 

In questa articolazione c'è fra l'altro il legamento rotondo (o meglio il suo tendine), che collega la parte inferiore del femore al bacino nell'acetabolo . Quando il cucciolo è costantemente sotto stress (fisico / psicologico) non produce abbastanza vitamina C e la qualità del collagene diventa molto scarsa. Il collagene è il "collante" che lega il tessuto, rafforza i tendini e nella cascata reazione per formarlo la vitamina C svolge un ruolo importante.Infatti l'idrossiprolina, aminoacido caratteristico delle catene peptidiche che costituiscono le fibre di collagene, gioca un ruolo essenziale nel mantenimento della stabilità del collagene stesso.Questo aminoacido viene prodotto tramite idrossilazione della prolina, reazione in cui è indispensabile la presenza di vitamina C. 

Se il legamento rotondo non si forma adeguatamente e gli unici legamenti di contenimento non sono abbastanza forti per mantenere la massa ossea e muscolare, la testa del femore esce fuori dell'acetabolo. Ciò causerà  a lungo termine:  infiammazione, artrosi ... manifestazioni di displasia.

 

B- Petfood ... questo campione!

 

"Nel corso degli ultimi 30 anni, la varietà delle condizioni sopra elencate (adiposità,  malattie metaboliche, disturbi gastrointestinali con insufficienza pancreatica, malattie cardiovascolari con arteriosclerosi, problemi immunitari, frequenti apparizioni di allergie, infezioni, carcinomi e vari disturbi del sistema muscolo-scheletrico, oltre che displasie scheletriche degli arti associate a tutte le articolazioni, ma soprattutto l'anca) è senza dubbio correlata all'apparizione dell'industria dei mangimi. Malattie dello scheletro accompagnati con displasia sono direttamente collegati alla malnutrizione del cane per decenni e sono le loro conseguenze dirette. "

 

Fonte: " La dysplasie de la hanche par malnutrition :

Anomalie squelettique non héréditaire du chien"

 

 

La malnutrizione può essere il risultato di alimenti industriali per i quali si può mettere in discussione i metodi di produzione e dei  componenti utilizzati per produrre  le crocchette, che amplificano  la persistenza di malattie dell'apparato locomotore. In più molte produttori di crocchette non usano valori vitaminici corretti nei loro prodotti, pensando che il cane sintetizza sufficientemente da se le vitamine.

 

 

C- Il pericolo del cibo per cuccioli

 

Di solito il "problema della crescita" è associato con una carenza.

Eppure è proprio l'opposto, è la ricchezza del cibo somministrato che provoca una crescita non strutturata e troppo rapida.

Il cibo industriale per cuccioli è troppo ricco, infatti le esigenze di un cucciolo non differiscono di molto da quelle di un adulto.

Molti studi infatti dimostrano che con un'alimentazione adeguata, la crescita del cucciolo avviene gradualmente, con un aumento dello stato di salute e un abbassamento notevole del rischio di displasia.

 

 IV - Conclusione e Soluzioni

 

Fino ad oggi, è impossibile dire che displasia è una condizione puramente congenita.

Per contro i fattori alimentari e ambientali sono noti e riconosciuti da molti anni.

 

Ora la domanda che vi chiederete tutti sarà: come evitare la comparsa di displasia?

 

◦ La madre in gravidanza e in allattamento deve aver ricevuto un'alimentazione in linea con i suoi bisogni fisiologici reali come anche quelli del cucciolo. per creare una dieta adeguata ai bisogni alimentari ( compresi quelli vitaminici), ci si può rivolgere ad un nutrizionista specializzato.

◦ Questo include particolare attenzione alla assunzione di vitamina C.

◦ Una selezione consapevole gli individui atti alla riproduzione.

◦ Attività adeguate a seconda dell'età del cucciolo.

◦ Visite Osteopatiche di controllo regolari durante la crescita.

 

 

Che cosa succede se il mio cane è displasico?

 

In aggiunta a tutti gli elementi precedentemente menzionati si possono aggiungere a seconda dei casi:

◦ Fare attività adeguate, compreso il potenziamento muscolare 

◦ Controllo del peso ( facendo attenzione ai cani in sovrappeso, ma anche a quelli sottopeso!)

◦ Aggiungere come supplemento: glucosamina  e condroitina solfato, MSM e acido ialuronico. 

◦ In caso di infiammazioni articolari: una cura con antinfiammatori naturali (curcuma, muffa verde ...)

 

 

Conclusione:

La displasia non è puramente una fatalità ereditaria e un pedigree d'eccezione non esclude il rischio di displasia....

Questo mette in discussione molte idee, giusto? Forse sarebbe ottimale, senza escludere la causa ereditaria, esplorare altre opzioni che hanno dimostrato di avere un impatto su questa patologia locomotoria!!!!

Dal punto di vista del cane, come in tutti i settori, è importante mantenere l'indipendenza intellettuale!

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square